You are here: Home > Senza categoria > Gli allievi ai regionali.

Gli allievi ai regionali.

DSC_0091   DSC_0118

ASD SG NOVESE – OVADESE 0-1

MARCATORE: pt 9’ Cicero.

ASD SG NOVESE (4-3-2-1): Trentin 7; Esposito 5.5, Pintabona 5.5, Blaresin 6 (24’ st Cupelli ng), Trani 5.5; Krekaj 6, Garassino 6, Zaccone 6.5; Percivalle 6.5, Revello 6; Meminaj ng (20’ Milanese 6.5). A disp. Riola, Bavastro, Donati, Muca. All. Meta

OVADESE (4-3-3): P. Di Gregorio 6.5; Cicero 7, Bianchi 7.5, Perassolo 7.5, Rosa 7; Valle 6.5, Costantino 6 , M. Di Gregorio 6.5; Ciliberto 7, Ottonelli 6 (29’ st Cavaliere ng), Molinari 6 (1’ st Sopuch 6). A disp. Gaggino, Alzapiedi. All. Monteleone (squalificato)

ARBITRO: Nizza di Alessandria 7

NOTE Espulsio Zaccone (39’ st) per doppia ammonizione e Percivalle (42’ st) per gioco falloso. Ammoniti Krekaj, Trentin; Bianchi, Costantino, P. Di Gregorio, Perassolo, M. Di Gregorio. Calci d’angolo 5-1 per la Novese. Recupero pt 1’; st 6’. Spettatori 100 circa.

Fuori casa, con tre giocatori – due dei quali ovvero lo squalificato Marchelli e l’infortunato Alzapiedi vitali per il gioco dell’Ovadese – assenti e l’allenatore in piedi dietro la panchina: tutto sembrava congiurare contro i nerostellati che però con una zampata di Cicero in avvio di partita si prendono i tre punti e la qualificazione diretta ai regionali condannando i biancocelesti padroni di casa a disputare lo spareggio interprovinciale. Come appena detto, al 9’ l’Ovadese si porta a sorpresa in vantaggio: punizione dal limite di Ciliberto, Trentin tocca ma devia sulla traversa e sul rimpallo il più veloce è Cicero che in avvitamento appoggia in rete di piede. Il gol dovrebbe scuotere la Novese ma ad andare vicino al gol cinque minuti dopo è ancora l’Ovadese che al termine di una buona azione manovrata libera Di Gregorio da solo ma il tiro è respinto di piede da Trentin. Meta capisce che i suoi sono in un momento difficile e inserisce Milanese passando in pratica ad un 4-2-4 che però non riesce ad ottenere subito risultati di rilievo. Poco prima della mezz’ora si vedono i biancocelesti con una rovesciata di Revello che non impensierisce Di Gregorio, poi un veloce scambio fra la punta e Zaccone mette il centrocampista in buona posizione ma il tiro finisce alto. La ripresa si apre all’11’ con un rimpallo che lancia Blaresin sulla fascia destra ma la sua conclusione è troppo strozzata ed esce sul primo palo; sei minuti dopo ci pensa Garassino a prendere palla a Pintabona ed involarsi sulla sinistra ma il suo cross rasoterra è una facile preda per Di Gregorio . Il forcing dei biancoazzurri cresce con il passare del tempo ma l’Ovadese non molla la presa ed anzi con la sua linea difensiva mostra di poter contenere senza patemi le sfuriate degli avversari. Addirittura i nerostellati avrebbero sul piede la palla buona per il 2-0 quando prima Ciliberto lanciato a rete e poi Cavaliere impegnano Trentin in due parate superlative che tengono in gara i suoi fino all’ultimo. Ci pensano però in tre minuti le due espulsioni di Zaccone per doppia ammonizione e Percivalle che colpisce Di Gregorio in una azione offensiva a spegnere ogni speranza per i padroni di casa. L’ultima opportunità è sempre per gli ospiti con Cavaliere che va via bene al suo marcatore ma poi solo davanti a Trentin gli permette ancora una volta di chiudere lo specchio della porta, questa volta in angolo. “Un successo meritatissimo visto come abbiamo cominciato la stagione, e che certifica le qualità di un gruppo favoloso.” commenta Monteleone mentre Meta è fatalista: “Il calcio è anche questo: abbiamo mollato troppo presto forse colpiti a freddo dal gol dell’Ovadese. Allo spareggio possiamo raddrizzare la stagione.”

Marco Gotta

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

Leave a Reply